/Agriturismo. I “girasoli” verso la proroga al 30 giugno 2018

Agriturismo. I “girasoli” verso la proroga al 30 giugno 2018

2018-01-09T10:22:39+01:0013 Dicembre 2017|Tecnica e impresa, Turismo Verde|

Avviato l’iter per spostare la scadenza dell’adeguamento per classificazione e adozione nuova targa

13 dicembre 2017 – Come noto, a seguito dell’adozione, a livello nazionale, del nuovo marchio “Agriturismo Italia” che comporta inoltre la sostituzione dei simboli fino ad ora utilizzati (spighe) con i nuovi girasoli, tutte le aziende agrituristiche devono adeguare la propria classificazione e modificare la targa agrituristica.

La Cia in tutte le province ha istituito un servizio di assistenza per tale adempimento.

Le aziende interessate, prima di predisporre la nuova targa, devono infatti presentare una DUA sul Sistema ARTEA per  la sottoscrizione dell’accettazione del disciplinare del Marchio e, nel caso possano fregiarsi di un numero di girasoli superiore ad uno, dopo aver calcolato il numero di girasoli corrispondente, devono presentare una SCIA di variazione al SUAP competente per territorio.

La scadenza prevista era stata fissata per il prossimo 31 dicembre,  la Cia Toscana ha chiesto con forza alla Regione che venisse approvata una proroga del termine per consentire alle aziende di adempiere nei tempi opportuni e la Regione ha avviato l’iter per la richiesta di rideterminazione della scadenza al 30 giugno 2018. (a.a.)

Iscriviti alla Newsletter
di Dimensione Agricoltura

L'email servirà soltanto per l'invio della newsletter periodica.
Consulta la nostra politica della privacy
.
ISCRIVITI!
close-link

Pin It on Pinterest

X