«La gestione del rischio è un aspetto di grande rilevanza, che la riforma in discussione non ha ben considerato. Si ripropongono le attuali misure di gestione, quando sappiamo già che occorrerebbe disporre di strumenti ben più incisivi e in grado di tutelare una platea di beneficiari nettamente più ampia dell’attuale, per affrontare le conseguenze di catastrofi naturali sempre più frequenti ed intense».

Lo ha dichiarato la titolare del Mipaaf Teresa Bellanova nel corso del Consiglio Europeo dei Ministri dell’Agricoltura e della Pesca in corso a Lussemburgo sui regolamenti della Nuova Pac.

«Esiste uno spazio per utilizzare con maggiore efficacia una ridottissima quota dei pagamenti diretti, per rendere più performante lo strumento dei fondi di mutualizzazione, da attivare nei casi di eventi catastrofali» ha spiegato la Ministra.


Fonte: Mipaaf