Nocivo per ambiente e salute umana

La Commissione europea ha deciso di non rinnovare l’autorizzazione alla commercializzazione del neonicotinoide chiamato thiaclopridin seguito al parere scientifico dell’EFSA, l’Autorità europea per la sicurezza alimentare, per la quale la sostanza risulta essere tossica per la salute umana e l’ambiente. Per questa ragione la Commissione ne ha proposto la messa al bando ottenendo l’opinione favorevole della maggioranza qualificata dei Paesi membri. Questo è il quarto neonicotinoide, su 5 per il quale sono state adottate restrizioni d’uso.

“I consigli dell’EFSA -ha dichiarato la commissaria Stella Kyriakides, responsabile della salute e della sicurezza alimentare– sono chiari: vi sono preoccupazioni ambientali legate all’uso di questo pesticida, in particolare al suo impatto sulle acque sotterranee, ma anche per la salute umana, in particolare per la riproduzione. Questa decisione è l’ennesima chiara dimostrazione dell’impegno della Commissione a proteggere la salute dei cittadini dell’UE e del nostro ambiente”.

— PUBBLICITÀ —

Fonte: Cia nazionale