Webinar dell’Ufficio del Parlamento Ue in Italia su agricoltura e Psr nel bilancio Ue 2021-2027

“Agricoltura e sviluppo rurale nel bilancio Ue 2021-2027” al centro del confronto online, promosso dall’ufficio del Parlamento Ue in Italia, tra gli eurodeputati italiani e le organizzazioni agricole, tra cui Cia Agricoltori Italiani.

Ad intervenire per Cia, il presidente nazionale Dino Scanavino che ha dichiarato: “Se le risorse Ue per chi produce materie prime destinate all’industria alimentare dovessero indebolirsi, andrebbe in crisi l’agricoltura, fatta non solo da aziende che fatturano, ma da milioni di individui che si occupano di turismo, gestione del territorio e manutenzione del paesaggio rurale. Rappresentano un rilevante valore socio-economico per il sistema agricolo del Paese”.

Il punto sulla Pac è arrivato, invece, come riporta anche ANSA Terra e Gusto– dal coordinatore S&D alla commissione Agricoltura del Parlamento europeo, Paolo De Castro: “Per la prossima programmazione 2021-2027 la Politica agricola comune, potrà disporre di un budget di 391,5 miliardi, rispetto ai 380,8 mld disponibili per i sette anni in scadenza nel 2020, con un aumento del 2,8%“.

“La proposta di Quadro finanziario 2021-27 – ha ribadito De Castro – prevede una dotazione per la Pac di 26,5 miliardi in più, a prezzi correnti, rispetto alla vecchia proposta della Commissione nel 2018, con un incremento del 7,2%. Di questo somma, 16,5 miliardi andranno a rafforzare il fondo per lo sviluppo rurale con un aumento superiore all’8% per finanziare anche gli obiettivi del nuovo Green Deal. Gli agricoltori -ha precisato Paolo De Castro- saranno incentivati a produrre in modo sempre più sostenibile“.


Fonte: Cia nazionale