Sono prorogati al 25 giugno 2021 i termini per presentare le domande di sostegno e di pagamento per gli aiuti previsti dalle misure del Piano di sviluppo rurale per le superfici coltivate e i capi di allevamento.

Cia Toscana apprezza il provvedimento della Giunta regionale, che ha deliberato su proposta della vicepresidente e assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi. La decisione modifica il termine precedente, che era il 15 giugno, secondo quanto previsto e consentito da un recentissimo decreto ministeriale.

«Siamo intervenuti – spiega Saccardi – cogliendo tempestivamente l’opportunità offerta dall’atto del governo nazionale. Anche con questo intervento – sottolinea – la Regione risponde alle esigenze degli agricoltori e degli allevatori in un momento di particolare difficoltà della nostra economia».

Le domande interessate alla proroga riguardano l’agricoltura biologica, le misure agroclimaticoambientali, le indennità compensative per le zone montane e svantaggiate e le misure forestali.