Martedì 27 agosto alle ore 16.00 verrà inaugurata la Summer School Emilio Sereni, giunta alla sua undicesima edizione, che si svolgerà dal 27 al 31 agosto presso l’Istituto Cervi a Gattatico (provincia di Reggio Emilia). All’inaugurazione presente il vicepresidente Cia Mauro Di Zio

Per tale occasione saranno presenti per i saluti istituzionali: Albertina Soliani (Presidente Istituto Alcide Cervi), Stefano Bonaccini (Presidente Regione Emilia-Romagna), Ilenia Malavasi (vice-Presidente Provincia di Reggio Emilia), Mauro Di Zio (vice-Presidente Cia – Agricoltori Italiani). La scuola verrà aperta con una lectio magistralis del prof. Stefano Zamagni, noto economista dell’Università di Bologna.

“Un’opportunità in più – sottolinea Albertina Soliani, presidente dell’Istituto Cervi – per sviluppare la conoscenza del paesaggio come patrimonio culturale e civile e come risorsa per ridare slancio all’Italia rurale, di cui l’esperienza dei Fratelli Cervi rappresenta al tempo stesso la memoria e l’invito a guardare avanti.”

Da più di dieci anni, questa Scuola del Paesaggio è l’evento principale all’interno delle numerose iniziative formative e culturali organizzate dalla Biblioteca Emilio Sereni, settore dell’Istituto dedicato allo studio del paesaggio inteso come esito delle scelte individuali e collettive che riguardano la comunità intera, il cui nome è dedicato al più importante storico del paesaggio agrario italiano nonché membro dell’assemblea costituente.

Questa edizione è dedicata ai Paesaggi dell’acqua, cioè al rapporto tra la risorsa idrica essenziale alla vita e il suo ruolo nel processo di formazione e gestione del paesaggio, con particolare riferimento ai paesaggi agrari italiani. I fiumi, il mare, i laghi, ma anche le bonifiche e le infrastrutture idrauliche (dighe, acquedotti, mulini, ecc.) saranno gli argomenti delle cinque lezioni, dei laboratori e delle varie iniziative collaterali.

La Scuola si rivolge in particolare a docenti delle scuole, studenti universitari e dottorandi, come pure ad amministratori, pianificatori, tecnici, funzionari del territorio e delle pubbliche amministrazioni, e si propone concretamente come snodo fra ricerca, scuola, cittadinanza attiva e governo del territorio. La frequenza alla Summer School (40 ore totali) prevede il riconoscimento di crediti formativi professionali (CFP) per architetti e agronomi.

Oltre alle lezioni e ai laboratori, il programma prevede diverse attività culturali ed escursionistiche legate alla tematica di quest’anno e presentazioni di documentari e di libri con gli autori. Tra le mostre fotografiche e artistiche si segnalano quelle su: “Le architetture dell’acqua”, “Fontane storiche e architettura dell’acqua in Sardegna”, “L’acqua, in particolare; Acque governate”, l’installazione “Ondevento” e la premiazione per il Settima Mostra Fotografica Nazionale – Premio Scuola di Paesaggio Emilio Sereni; giovedì 29 è prevista una uscita con rafting (escursione sui gommoni) alla scoperta del Fiume Oglio e a seguire una visita al Castello di Padernello (Brescia).

Per l’organizzazione l’Istituto Cervi si avvale infatti della collaborazione di una decina di Atenei, oltre a vari altri istituti, enti di ricerca e organizzazioni agricole, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole. La Scuola di Paesaggio è diretta dal prof. Rossano Pazzagli, uno dei più importanti storici delle campagne italiane, docente presso l’Università del Molise e membro della Società dei Territorialisti, e si avvale di un comitato scientifico composto da Mauro Agnoletti (Università di Firenze), Gabriella Bonini (Biblioteca-Archivio Sereni), Emiro Endrighi (Università di Modena e Reggio), Saverio Russo (Università di Foggia) e Carlo Tosco (Politecnico di Torino).


La Confederazione italiana agricoltori è socio fondatore dell’Istituto Cervi di Gattatico, costituito il 24 aprile del 1972 a Reggio Emilia per iniziativa dell’Alleanza Nazionale dei Contadini (oggi Confederazione italiana agricoltori), dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, della Provincia di Reggio Emilia, e del Comune di Gattatico. Ha conseguito il riconoscimento di Personalità Giuridica di valenza nazionale dalla Presidenza della Repubblica, con D.P.R. n.533 del 18 luglio 1975.