/Sicurezza sul lavoro. Presentato il Report sugli infortuni in Toscana

Sicurezza sul lavoro. Presentato il Report sugli infortuni in Toscana

2018-12-18T08:31:00+00:0014 Dicembre 2018|Tecnica e impresa|

A Firenze – nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati – una iniziativa sul piano regionale per la sicurezza 2019

Nel corso della mattinata dedicata alla sicurezza sul lavoro, è stato anche presentato il report sugli infortuni sul lavoro in Toscana. l’agricoltura purtroppo si conferma ancora settore ad alto rischio, sono infatti ascrivibili all’Agricoltura il 30% degli infortuni mortali nella nostra regione, segue il settore edile che rappresenta il 19% di questo tipo di infortuni.

La principale causa degli infortuni in agricoltura, come noto è il ribaltamento dei mezzi meccanici. La Regione Toscana ha confermato l’impegno sulle tematiche della sicurezza anche per il 2019, attraverso il protocollo di intesa sul coordinamento e il monitoraggio della sicurezza firmato ad aprile 2018, tra Regione Toscana, Inail, Ispettorato del lavoro, Vigili del fuoco e parti sociali e che prevede iniziative in quei settori che necessitano di maggior attenzione come ha confermato il Presidente Enrico Rossi, a conclusione della mattinata. Rossi ha ribadito che la decisione di fare annualmente un rapporto sugli infortuni sul lavoro è importante.

“E’ giusto che tutte le articolazioni si integrino, confrontino i dati, lavorino insieme” ed ha inoltre suggerito un maggior collegamento con le scuole e le Università. Alla tavola rotonda che si è svolta nell’ambito dell’iniziativa hanno preso parte i soggetti firmatari del protocollo d’intesa, è intervenuto il vicepresidente Cia Toscana Filippo Legnaioli che ha ribadito l’importanza della diffusione di una cultura della sicurezza anche nel nostro settore, caratterizzato da rischi intrinseci all’attività ed ha confermato l’impegno della Cia nella sensibilizzazione degli imprenditori e dei lavoratori.

«La prevenzione – ha affermato Legnaioli – si fa attraverso la formazione e la divulgazione delle buone pratiche, ma si fa anche migliorando la qualità degli strumenti utilizzati e con l’ammodernamento di impianti e attrezzature, sono quindi auspicabili tutti quegli interventi finanziari che possano favorire l’adozione da parte delle imprese di misure che elevino le condizioni di sicurezza».

Legnaioli ha concluso, ponendo l’attenzione sulla figura del Responsabile dei Lavoratori per la Sicurezza che in Agricoltura andrebbe rafforzata e sostenuta.

Iscriviti alla Newsletter
di Dimensione Agricoltura

L'email servirà soltanto per l'invio della newsletter periodica.
Consulta la nostra politica della privacy
.
ISCRIVITI!
close-link

Pin It on Pinterest

X
Cia Toscana

GRATIS
VIEW