Appello Copa-Cogeca a Dg Agri. Subito misure straordinarie per ortofrutta e vino

La Commissione Ue intervenga a sostegno dei produttori del comparto ortofrutta e dei viticoltori europei alle prese con i danni provocati dalle gelate. Gli eventi meteo delle scorse settimane sono stati eccezionali e richiedono misure straordinarie e aggiuntive per far fronte agli effetti devastanti su fioriture e gemme. In estrema sintesi, è questo l’appello che il Copa-Cogeca affida a una lettera con destinatario il Dg Agri, Wolfgang Burtscher, non a caso inviata in occasione dell’odierno Consiglio Agrifish.

L’iniziativa che evidenzia, quindi, anche la situazione del mercato e la crisi da Covid, incarna l’esigenza degli agricoltori europei di dotarsi adeguatamente per far fronte agli effetti del cambiamento climatico. Strategico anche il ruolo delle misure per la gestione del rischio che dovranno essere programmate e attuate in maniera efficiente con la riforma della Pac.

Nel dettaglio, il Copa-Cogeca chiede: tutte le “misure straordinarie e aggiuntive possibili a livello dell’Ue per compensare i produttori interessati e un’estensione di tutte le deroghe Covid introdotte nel 2020 relative ai fondi operativi e ai programmi operativi per l’anno 2021. A ciò aggiunge anche la necessità di una maggiore flessibilità sulle regole di calcolo del valore della produzione commercializzata (VMP), previste dal Regolamento Delegato 891/2017, nelle regioni colpite”.

Quanto al settore vitivinicolo europeo, necessita di un bilancio straordinario, che equivalga al bilancio annuale dei programmi nazionali di sostegno per il comparto e sia sovvenzionato al di fuori della Pac, oltre a strumenti di gestione della crisi per un altro anno. Inoltre, affinché i viticoltori riescano a fronteggiare la pletora di sfide e siano in grado di pianificare in anticipo, è fondamentale che venga estesa la validità delle autorizzazioni per l’impianto e il reimpianto per le viti in scadenza nell’anno 2021.


Fonte: Cia nazionale