Per la Cia «la decisione del Consorzio di Bonifica evita danni irreparabili all’agricoltura»

«Troviamo importante e positivo che siano state accolte le istanze del mondo agricolo e si sia deciso di posticipare i lavori al Condotto Pubblico». Il direttore della Cia Toscana Nord, Alberto Focacci, esprime la soddisfazione dell’organizzazione per la decisione del Consorzio di Bonifica di rimandare i lavori che avrebbero causato la chiusura del Condotto Pubblico di Lucca per cinque giorni.

«Sebbene gli interventi siano molto importanti – afferma Focacci – quello che stiamo attraversando è il periodo peggiore dell’anno per chiudere un corso d’acqua quale il Condotto Pubblico, fondamentale per l’irrigazione delle colture di Lucca e della Piana. Il Consorzio di Bonifica ha compreso la situazione e ha deciso di posticipare i lavori per non penalizzare l’agricoltura, già messa a dura prova da questa forte ondata di calore».

— PUBBLICITÀ —

«Riteniamo positivo – conclude Focacci – il rapporto di collaborazione con il Consorzio di Bonifica che, anche in questo caso, si è rivelato fondamentale per la soluzione di una situazione che poteva creare ingenti danni all’intero comparto».


Fonte: Cia Toscana Nord