Disco verde dell’Aula alla proposta di delibera dello schema tipo. L’atto è passato a maggioranza

ciatoscana_urbat_dettaglio_consorziVia libera allo schema tipo di Statuto dei Consorzi di Bonifica. L’Aula di Palazzo Panciatichi ha approvato a maggioranza la proposta di deliberazione.

L’atto, composto da 45 articoli, disciplina organizzazione e funzionamento dei Consorzi ed è stato oggetto di una lunga discussione nelle commissioni Territorio e Agricoltura presiedute rispettivamente da Gianfranco Venturi (Pd) e Loris Rossetti (Pd). Tra i punti maggiormente approfonditi il nodo relativo alle cause di incompatibilità (art. 32 comma 1) che è stato oggetto di un emendamento presentato, in commissione, da Giovanni Ardelio Pellegrinotti (Pd), e che dispone, fatto salvo quanto disposto dalla normativa statale in materia, che la carica di membro dell’assemblea è compatibile con quella di consigliere comunale e consigliere di Unione dei Comuni.

Restano escluse, e quindi incompatibili, le cariche di presidente, consigliere o assessore regionale; presidente, consigliere o assessore provinciale; sindaco metropolitano o consigliere della città metropolitana; sindaco o assessore comunale; presidente o componente della Giunta di Unione dei Comuni ricadenti, anche parzialmente, all’interno del comprensorio consortile.


Fonte: Consiglio Regionale della Toscana