Un sostegno concreto ed in tempi rapidi dalla Regione Toscana per le aziende agricole colpite dalla crisi Covid-19.

Sono quasi 23milioni di euro le risorse a disposizione delle aziende toscane fra la Misura 21 del PSR 2014-2020 “Eccezionale aiuto temporaneo alle imprese particolarmente colpite dalla crisi Covid-19” e gli interventi regionali con fondi propri.

«Sono risorse importanti per molte imprese agricole della Toscana – sottolinea la Cia Agricoltori Italiani della Toscana – e soprattutto sono disponibili in tempi brevi, per cui possono rappresentare una reale boccata di ossigeno per le aziende. Alla Regione Toscana e all’assessorato all’agricoltura va il plauso della Cia, per aver recepito le richieste che avevamo posto nelle scorse settimane e aver dato risposte, lavorando con celerità e concretezza».

Per quanto riguarda la Misura 21 del PSR la dotazione finanziaria complessiva 18.988.404 euro; di cui per Agriturismo e fattorie didattiche (sottomisura 21.1), è di 17.388.404 euro, con 4.420 domande.

Per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti lattiero caseari (sottomisura 21.2) dotazione finanziaria complessiva 1.500.000 euro, per 17 domande; per la Trasformazione dei prodotti floricoli (Sottomisura 21.3) per una dotazione di 100mila euro, 2 domande.

Dai fondi della Regione Toscana inoltre sono stati destinati 2milioni e 430milaa euro come Sovvenzione diretta alle imprese floricole (fiori recisi), per 172 domande. Inoltre per gli allevatori di ovicaprini da latte sono stati stanziati 1 milione e 550mila euro per 819 domande.

Cia Toscana – Comunicato stampa