Redditi e patrimoni ai fini ISEE allineati ad uno stesso periodo temporale: due anni precedenti. La novità è contenuta in un recente messaggio dell’Inps, con il quale l’Istituto illustra le modifiche normative recentemente introdotte dal Parlamento. Le nuove norme confermano il periodo di validità della DSU, valida dalla data di presentazione fino al successivo 31 dicembre.

Dal primo gennaio del prossimo anno quindi, la validità delle DSU coinciderà con l’anno solare.

— PUBBLICITÀ —

Viene ripristinato il riferimento ai redditi dei due anni antecedenti ed uniformato a tale riferimento il rilievo dei patrimoni della DSU. Gli interessati potranno aggiornare i dati, se più convenienti, prendendo a riferimento i redditi ed i patrimoni dell’anno precedente quello di presentazione della DSU.

Le novità sull’allineamento di redditi e patrimoni varranno per le DSU presentate dal prossimo gennaio. Il periodo di validità delle DSU presentate nel 2019 arriva al 31 dicembre 2019 ma vengono confermate le regole previgenti, ovvero redditi percepiti nel secondo anno precedente e patrimoni posseduti al 31 dicembre dell’anno precedente.