Brunelli, presidente Cia Toscana «Agriturismi toscani sono un’eccellenza, nostre aziende invitate a partecipare al progetto di Toscana Promozione»

Firenze – Ha preso il via nelle scorse settimane la prima grande “call” dedicata agli operatori turistici della Toscana.
Un’iniziativa innovativa unica in Italia che la Regione, attraverso Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana, ha ideato per sostenere il rilancio della destinazione Toscana sul mercato italiano nel periodo post Covid-19.

Gli operatori turistici toscani sono invitati, infatti, a programmare nuove offerte per la stagione estiva 2020 in vista della campagna di promozione della Regione dedicata ai mercati di prossimità che prenderà il via a breve. È visittuscany.com, sito ufficiale della Destinazione Toscana, a fare da collettore e vetrina di tutte le offerte che potranno già essere inviate.

«Un progetto di ripartenza molto importante che riguarda tutte le aziende agrituristiche della regione, che rappresentano un’eccellenza ed grande valore per l’economia regionale. I nostri agriturismi sono invitati ad aderire alle iniziative di Toscana Promozione, può essere un’ottima opportunità» sottolinea il presidente di Cia Agricoltori Italiani Luca Brunelli.

La strategia promozionale della Toscana è indirizzata all’ampio pubblico dei viaggiatori italiani, con un focus speciale sulla generazione Z e sui millennials. È questo il target disposto a ricominciare per primo a viaggiare, pianificando i primi spostamenti da soli, in coppia, in famiglia o con pochi amici. In un secondo step la campagna si estenderà anche al target famiglie e 60enni.

I trend attuali indicano la propensione alle lunghe permanenze ma anche il desiderio di brevi break in luoghi non affollati, con la possibilità di prenotare soggiorni, pacchetti o esperienze come degustazioni, escursioni, terme, benessere e molto altro, tutto con un semplice click.

Le offerte degli operatori turistici potranno beneficiare del “traffico” generato dalla campagna di branding che Regione Toscana – attraverso Toscana Promozione Turistica e Fondazione Sistema Toscana – sta per presentare. La campagna, online e offline dedicata al pubblico nazionale, mira a promuovere l’offerta turistica regionale nel post emergenza Covid.

Gli operatori toscani hanno la possibilità di proporre le proprie offerte promozionali e commerciali per il 2020. Sarà sufficiente iscriversi gratuitamente a make.visittuscany.com tramite le istruzioni presenti sul sito.

Per chi avesse bisogno di supporto lo staff di visittuscany.com è a disposizione al numero verde 800926237 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 o scrivendo alla mail offerte@visittuscany.com

Possono presentare offerte le seguenti categorie di operatori del turismo della Toscana come: agenzie di viaggio, tour operator, guide turistiche, ambientali o alpine, terme, strutture ricettive (tra cui l’agriturismo) per un totale di circa 17.000 soggetti interessati. Possono aderire anche gli stabilimenti balneari e i ristoranti di Vetrina Toscana.

Per essere efficaci nella promozione e nella relativa commercializzazione è opportuno focalizzarsi su alcune tipologie di proposte che possono essere più adatte ad intercettare i primi movimenti della domanda turistica, per esempio: proposte per praticare sport all’aria aperta, vacanze lente e di completo relax, percorsi dai grandi attrattori alla scoperta del patrimonio nascosto, soggiorni ed esperienze, tour in bici o in moto, esperienze di immersione nell’autentica vita toscana.

Tutti i servizi devono garantire il rispetto dei protocolli sanitari in atto per l’emergenza Covid-19, in particolare: distanziamento sociale, sanificazione degli ambienti, accesso contingentato e tutte le altre prescrizione prevista dai protocolli.

«Sarà un anno difficile per il turismo – afferma l’assessore al turismo della Regione Toscana, Stefano Ciuoffo – e dobbiamo quindi puntare fortemente sull’estate, per questo stiamo lavorando per farci trovare pronti appena potrà partire la stagione estiva. Offriamo una vetrina a tutti gli operatori del turismo toscano permettendo loro di essere presenti sul portale ufficiale della Regione che sarà poi fortemente pubblicizzato con una campagna promozionale che stiamo predisponendo. Offriamo anche quindi una via per non essere obbligati a passare dalle grandi OTA delle prenotazioni turistiche online che con le loro percentuali sulle transazioni riducono fortemente i margini delle strutture ricettive».

«Sappiamo bene quanto sia difficile in queste ore parlare di vacanze. E quanto sia ancora più complicato promuovere l’offerta turistica – sottolinea Paolo Chiappini, direttore di Fondazione Sistema Toscana – ma i rischi della rinuncia sono ancora maggiori. È questo il senso dell’iniziativa, che non ha precedenti, ispirata al coraggio e alla tenacia dei nostri operatori turistici, aperta a tutte le offerte di una vacanza sicura, vicina, conveniente, rinviata troppe volte, inaspettata ma non meno sorprendente. In Toscana, per una volta, precedenza assoluta ai toscani e agli italiani. Accoglienza esclusiva! Approfittatene, non vi ricapiterà».

«Siamo consapevoli che la stagione 2020 sarà diversa da tutte quelle che abbiamo promosso sino a ora – dichiara Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica -.  Le nostre proposte in questa fase difficile non possono essere intese solo come “normale promozione territoriale”, ma devono trasmettere la sicurezza di un luogo dell’anima, dove potersi rigenerare in un momento difficile e in grado di rispondere a bisogni profondi dei nostri connazionali. Una Regione che tradizionalmente si sa prendere “cura” dei suoi ospiti ed una campagna di promozione dove la forza del brand Toscana è al servizio degli operatori per la promo commercializzazione dell’ampia gamma di prodotti».


Come promuovere nuove offerte commerciali per l’estate 2020

Per informazioni visita anche www.visittuscany.com oppure make.visittuscany.com