COMUNICATO STAMPA, GALLERIA FOTOGRAFICA E VIDEO SU: Il Paese che vogliamo riparte dalla centralità dell’agricoltura. Filiere produttive ed infrastrutture: le proposte di Cia per le aree rurali


A Firenze, Palazzo dei Congressi, mercoledì 27 novembre (ore 10)

Fa tappa in Toscana il roadshow Cia Agricoltori Italiani, dedicato al progetto nazionale “Il Paese che Vogliamo”. A Firenze, infatti, l’incontro interregionale Toscana, Emilia-Romagna e Umbria per affrontare con il territorio, istituzioni ed enti locali, associazioni e parti sociali, le azioni necessarie e non più rinviabili per cambiare l’Italia.

La tavola rotonda di sintesi è in programma per mercoledì 27 novembre (alle ore 10) al Palazzo dei Congressi (Piazza Adua 1) Sala Verde.

— PUBBLICITÀ —

Nei giorni scorsi, sempre nel capoluogo toscano, si è tenuto, come da format, il primo step, dedicato ai tavoli tematici sui cinque asset strategici: infrastrutture, governo del territorio, filiere produttive a vocazione territoriale, gestione della fauna selvatica, enti locali e politiche europee.


PROGRAMMA – Mercoledì 27 novembre (ore 10)

  • ore 10.00 Apertura lavori
    Cristiano Fini | Presidente regionale Cia – Agricoltori Italiani Emilia Romagna
  • Saluti
    Simone Gheri | Direttore Anci Toscana
  • Introduzione ed illustrazione documento di sintesi
    Luca Brunelli | Presidente regionale Cia – Agricoltori Italiani Toscana
  • Tavola rotonda | L’organizzazione dei sistemi produttivi per valorizzare le produzioni di qualità
    • Matteo Bartolini | Presidente regionale Cia – Agricoltori Italiani Umbria
    • Prof. Alessandro Pacciani | Accademia dei Georgofili
    • Giuseppe L’Abbate | Sottosegretario al Mipaaf
    • Simona Caselli | Assessore all’agricoltura della Regione Emilia Romagna
    • Marco Remaschi | Assessore all’agricoltura della Regione Toscana
    • Matteo Burico | Sindaco di Castiglion del Lago (PG)
    • Prof. Rossano Pazzagli | Università degli Studi del Molise
  • Modera
    Alessandro Maurilli | Giornalista settore agroalimentare
  • ore 13.30 Conclusioni
    Dino Scanavino | Presidente Cia – Agricoltori Italiani