La cerimonia al Museo delle Statue Stele. Ventidue domande arrivate da tutta la Toscana

Sabato 5 ottobre si conosceranno i nomi dei vincitori dell’edizione 2019 del Premio Pontremoli – Giovani per l’agricoltura di presidio: è in programma, infatti, al Museo delle Statue Stele nel Castello del Piagnaro a Pontremoli, la cerimonia di premiazione del riconoscimento della Cia Toscana Nord rivolto ai giovani agricoltori toscani che operano in contesti di particolare svantaggio, o di isolamento geografico o sociale.

Le domande arrivate da 6 diverse province toscane sono state 22 e, tra queste, è stata scelta la rosa dei vincitori che verranno annunciati sabato prossimo, nell’ambito di una giornata dedicata all’agricoltura di presidio, che prevede anche un convegno – con inizio alle 10 – sul tema ‘Comunità solidali in aree montane’ e che vedrà la partecipazione di Miguel Acebes (Azienda agricola ‘Talarù’ di Ponzano e Filiera dei grani antichi di Rieti); Maurizio Carucci (Associazione ‘Oltre le Strette’ di Alessandria); Gabriele Locatelli (Oltreterra / SlowFood di Santa Sofia in provincia di Forlì); Andrea Rossi (Cred / Ecomuseo del Casentino); Giovanni Teneggi (Referente Confcooperative per la cooperazione di comunità); Paola Scarpellini (Progetto ‘Summer School’ in Garfagnana promossa dal Dipartimento di Scienze Veterinarie e del Sipartimento di Scienze Agrarie e Agro-ambientali dell’Università di Pisa) e che sarà coordinato dal giornalista Luca Martinelli.

— PUBBLICITÀ —

«Con il tema del convegno di quest’anno – commenta il presidente della Cia Toscana Nord, Gianpiero Tartagni – vogliamo centrare l’attenzione sull’esigenza di costruire reti mutualistiche: uno strumento contro l’isolamento che può garantire e rafforzare il presidio agricolo del territorio».

Al termine del dibattito, saranno consegnati i premi per le categorie previste: Difesa della biodiversità; Agricoltura biologica; Eccellenze agroalimentari; Imprenditoria femminile; Premio Cultura della Montagna; Premio speciale ‘Educazione’ e Premio Aree interne. A questi si aggiungono due targhe per la ‘fedeltà’ ad aziende che hanno garantito la continuità della presenza sul territorio per generazioni e alle quali la Cia Toscana Nord vuole dare un riconoscimento per l’impegno e il lavoro svolto.

Il Premio Pontremoli – Giovani per l’agricoltura di presidio è un’iniziativa della Cia Toscana Nord, in collaborazione con Slow Food Toscana e con il patrocinio del Comune di Pontremoli e della Strategia nazionale Aree interne della Presidenza del Consiglio dei ministri.


Fonte: Cia Toscana Nord