SPID può essere richiesto dal sito dedicato http://spid.gov.it

L’Inps ricorda che dal 1° ottobre 2020 avrà inizio la fase transitoria di passaggio dal PIN INPS in favore del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID): a partire da quella data, pertanto, l’INPS non rilascerà più PIN come credenziale di accesso ai servizi dell’Istituto.

Il PIN sarà ancora valido per consentire il passaggio a SPID. Restano valide la Carta d’identità elettronica e la Carta nazionale dei servizi.

Le informazioni essenziali sulla fase di transizione sono disponibili anche nel poster (PDF 3 MB) e nel volantino (PDF 2 MB) della campagna di transizione da PIN a SPID.

L’area Transizione da PIN a SPID sul sito Inps illustra il percorso di passaggio dal PIN INPS al nuovo metodo di accesso.

Selezionando Richiedi SPID dal sito Inps è possibile accedere alle informazioni necessarie a completare la richiesta di SPID.

Le FAQ – Domande frequenti elencano le risposte alle domande più frequenti poste dagli utenti e forniscono informazioni per la risoluzione di eventuali dubbi sulle modalità di richiesta di SPID – Sistema Pubblico di Identità Digitale.

L’area Supporto online contiene i contatti necessari a ricevere supporto per le operazioni di richiesta di SPID.


SPID può essere richiesto anche direttamente dal sito dedicato http://spid.gov.it