Quanto sono efficaci le politiche agricole per la riduzione degli impatti ambientali. Lo rivelerà una ricerca realizzata dal Dipartimento di scienze per l’economia e l’Impresa  dell’Università di Firenze grazie alla collaborazione con Regione Toscana e Artea.

Lo schema di accordo tra i tre soggetti è stato approvato dalla giunta regionale su proposta della vicepresidente e assessora all’agroalimentare e sarà firmato prossimamente.
Con le informazioni utili che detiene Artea relative ai dati sui contributi e sui piani colturali dell’anagrafe delle aziende, i ricercatori dell’Università svolgeranno uno studio per approfondire i risultati degli impatti ambientali della Politica Agricola Comune (PAC) anche in Toscana nel periodo 2014.2022.

L’assessora all’agroalimentare ha sottolineato l’importanza di  un accordo che produce uno studio teso a verificare i risultati anche del lavoro della Toscana che da tempo è impegnata a valorizzare le attività agricole e forestali in grado di contenere gli impatti ambientali come i fenomeni di desertificazione, il dissesto idrogeologico, la tutela della biodiversità naturale e il paesaggio.