/Attacchi di predatori, al via bando della Regione Toscana per sostegno alle aziende zootecniche

Attacchi di predatori, al via bando della Regione Toscana per sostegno alle aziende zootecniche

2019-06-13T17:17:12+02:0013 Giugno 2019|Dalla Regione, In evidenza, Opportunità|

Al via il bando che consentirà di risarcire le aziende zootecniche che hanno subito perdite di produzione a seguito degli attacchi di predatori.

L’intervento riguarda i cosiddetti danni indiretti, relativi agli attacchi di predatori come i lupi e quindi la perdita di produzione di latte e di carne per i capi predati e per l’intera unità produttiva, e la perdita di eventuali capi abortiti. Possono presentare domanda di sostegno gli imprenditori agricoli con allevamento zootecnico (ovino, caprino, bovino, bufalino, equino, asinino e suino).

— PUBBLICITÀ —

Il contributo, concesso in regime di de minimis per un totale di 700.000 euro, riguarderà due annualità, il 2017 e il 2018. Le domande potranno essere presentate tramite il sistema informativo di Artea. I Settori territoriali della Direzione agricoltura e sviluppo Rurale istruiranno le domande presentate e approveranno gli atti di concessione e di liquidazione degli indennizzi ai beneficiari, il Settore attività faunistico venatoria pesca dilettantistica e pesca in mare approverà la graduatoria regionale delle domande ammesse ed Artea effettuerà i pagamenti ai beneficiari.


IL BANDO IN SINTESI

A cura di Francesco Sassoli

  • Finalità e obiettivi
    L’intervento riguarda:
    1. perdita di produzione di latte e di carne per i capi predati, nonché per la perdita di eventuali capi abortiti;
    2. perdita di produzione di latte e di carne sull’intera unità produttiva, come conseguenza dell’evento predatorio.
  • Ambito di applicazione
    Regolamento (CE) 1408/2013 (aiuti “de minimis” nel settore agricolo).
  • Beneficiari
    Possono presentare domanda di sostegno gli imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile, titolari di una azienda agricola con UPZ (Unità Produttiva Zootecnica) situata nel territorio regionale con allevamento zootecnico (ovino, caprino, bovino, bufalino, equino, asinino e suino) che:
    • per l’anno 2017, hanno avuto la/e domanda/e ammesse per il danno diretto (bando approvato con Decreto Dirigenziale n.  2963 del 7/3/2018);
    • per l’anno 2018, avranno la/e domanda/e ammesse per il danno diretto (bando approvato con Decreto Dirigenziale del 7 marzo 2019, n. 3086).
  • Massimali
    • Il massimale previsto dal Regolamento 1408/2013 (euro 20.000,00 nell’arco di 3 esercizi finanziari);
    • Per ogni domanda presentata, la somma degli indennizzi per il mancato reddito, sia quello riferito ai capi predati che quello riferito all’intera unità produttiva, non può superare il triplo dell’indennizzo del danno diretto ammesso con la corrispondente domanda dell’annualità 2017 o 2018.
  • Graduatoria
    Le domande saranno liquidate in base ad una graduatoria per ciascun anno di riferimento in cui la priorità è determinata dalla data dell’evento predatorio e a parità di data.
  • Presentazione delle domande
    • Per l’annualità 2017 le domande potranno essere presentate dal 13/6/2019 al 12/7/2019 (compresi) tramite il sistema informativo di ARTEA mediante compilazione dell’istanza 337.
    • Per l’annualità 2018 le domande potranno essere presentate entro i 30 giorni successivi alla pubblicazione sulla banca dati della Regione Toscana del decreto di approvazione della graduatoria delle domande finanziabili dell’anno 2018 (di cui al bando 3086 del 7/3/2019).
  • Istruttoria
    I Settori territoriali della Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale istruiranno le domande presentate e approveranno gli atti di concessione e di liquidazione degli indennizzi ai beneficiari, il Settore Attività Faunistico Venatoria Pesca Dilettantistica e Pesca in mare approverà la graduatoria regionale delle domande ammesse ed ARTEA effettuerà i pagamenti ai beneficiari.
  • Risorse economiche stanziate
    Euro 700.000 (DEFR 2019).

Iscriviti alla Newsletter
di Dimensione Agricoltura

L'email servirà soltanto per l'invio della newsletter periodica.
Consulta la nostra politica della privacy
.
ISCRIVITI!
close-link

Pin It on Pinterest

X