LEGGI ANCHE: Vuoi il bonus di 600 euro del Cura Italia. Stai a casa, ci pensiamo noi a inviare la domanda


«Si informa che le domande per usufruire della prestazione “indennità 600 euro” potranno essere presentate a partire dal primo aprile 2020». È il messaggio sul sito dell’Inps.

Si tratta di indennità previste per il mese di marzo 2020 dell’importo pari ad 600 euro, non soggette ad imposizione fiscale.

Ai sensi del decreto Cura Italia di seguito l’elenco delle categorie di lavoratori destinatari delle medesime:

  • LAVORATORI AUTONOMI ISCRITTI INPS: coltivatori diretti, artigiani, commercianti.
  • LAVORATORI AGRICOLI: con almeno 50 giornate di lavoro agricolo effettivo nel 2019.
  • LIBERI PROFESSIONISTI E COLLABORATORI COORDINATI E CONTINUATIVI: iscritti alla gestione separata alla data del 23 febbraio 2020.
  • LAVORATORI STAGIONALI DEL TURISMO E STABILIMENTI BALNEARI: cessati dal lavoro dal 1° gennaio al 17 marzo 2020.
  • LAVORATORI DELLO SPETTACOLO: con almeno 30 contributi giornalieri nel 2019 e con un reddito non superiore a 50.000 euro nel 2019.

Le domande potranno essere presentate anche tramite gli uffici Cia, utilizzando modalità di contatto telefonico o informatico. Si prega quindi di telefonare o inviare un’email agli uffici di riferimento.

Trovi i contatti delle sedi provinciali e di zona tramite la pagina “Territorio”.

Trovi gli uffici anche tramite questi siti:


LEGGI ANCHE: Vuoi il bonus di 600 euro del Cura Italia. Stai a casa, ci pensiamo noi a inviare la domanda