/Cantucci toscani, un classico della tradizione

Cantucci toscani, un classico della tradizione

2017-08-28T12:56:46+02:0010 Ottobre 2015|La Madia / Ricette|

201510_dimensioneagricioltura_lamadia_annaburroniLa ricetta del mese su Dimensione Agricoltura di ottobre 2015 – Cucina da anni le specialità maremmane e amiatine nel suo agriturismo Sant’Anna nella campagne di Cinigiano (Gr). Lei è Anna Burroni (a sinistra nella foto) e nei giorni scorsi è stata protagonista e “autrice” di una cena speciale ospite della Cascina Carolina di Garlasco nelle terre milanesi.

L’iniziativa è all’interno del primo Festival nazionale degli agriturismi italiani promosso da Cia e Turismo Verde che si svolge in contemporanea e affiancando Expo 2015.

— PUBBLICITÀ —

«Anna Burroni – scrive Romina Sani, sindaco di Cinigiano – è un’ottima rappresentante della nostra terra. La scelta di Cia e Turismo Verde oltre ad essere un onore per tutta la comunità, è un riconoscimento della qualità delle persone e dei prodotti locali. Tutti i miei complimenti ad Anna e i migliori auguri per il successo dell’iniziativa».


LA RICETTA

almond biscotti biscuits and sweet wine in a glass. HorizontalINGREDIENTI / 300 gr di zucchero, 4 uova, 500 gr di farina, 150 gr di mandorle, una bustina di lievito per dolci.

PROCEDIMENTO / Sono relativamente semplici da fare, anche se l’elemento principale per la buona riuscita della ricetta è soprattutto la tecnica della cottura. Si sbattono bene le uova con lo zucchero, si aggiunge la farina, il lievito. Quando il composto è ben omogeneo si aggiungono le mandorle. L’impasto va suddiviso in filoncini lavorandolo su una spianatoia infarianta. I “filoncini” vanno disposti su una teglia precedentemente ricoperta da carta da forno. La teglia va messa nel forno già caldo a una temperatura di 180° e i filoncini dovranno cuocere per circa 20 minuti. A questo punto toglierli dal forno e tagliare i filoncini obliquamente in modo da ottenere i cantucci Disporli nuovamente nella teglia e cuoverli ancora nel forno per 2 o 3 minuti. Si servono, ovviamente, con un buon vinsanto toscano.


Rubrica in collaborazione con Donne in Campo Toscana

Iscriviti alla Newsletter
di Dimensione Agricoltura

L'email servirà soltanto per l'invio della newsletter periodica.
Consulta la nostra politica della privacy
.
ISCRIVITI!
close-link

Pin It on Pinterest

X