Un primo apprezzamento delle organizzazioni aderenti ad Agrinsieme per la manovra del Governo

1456RomaPalazzoChigiIl primo commento del coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Aci e Copagri alle misure contenute nella manovra: serve una lettura più approfondita, ma il governo va finalmente nella direzione giusta.

«Da tempo aspettavamo un segnale così deciso da parte del governo nei confronti del settore agricolo». Questo il primo commento di Agrinsieme ai provvedimenti per l’agricoltura contenuti nel disegno di Legge di Stabilità approvato oggi dal Consiglio dei Ministri.

Riservandosi una lettura più approfondita della manovra, il coordinamento tra Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, accoglie con favore l’abolizione dell’Irap e dell’Imu sui terreni agricoli, una tassa da sempre ritenuta iniqua, così come le misure per la sburocratizzazione, che vanno nella direzione da tempo auspicata.

«Questi provvedimenti -aggiunge Agrinsieme- consentiranno alle imprese agricole di ripartire finalmente con nuovi investimenti nella direzione dello sviluppo e di una maggiore competitività».