/Nuova Sabatini. Dal 7 febbraio il MiSE ha riaperto gli sportelli

Nuova Sabatini. Dal 7 febbraio il MiSE ha riaperto gli sportelli

2019-02-27T11:37:58+02:008 Febbraio 2019|Opportunità|

di Francesco Sassoli


Il Ministero dello Sviluppo Economico con il decreto n. 1338 del 28 gennaio scorso, ha disposto la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di contributo relative alla “Legge Sabatini”.

— PUBBLICITÀ —

La dotazione finanziaria destinata all’intervento è pari 480 milioni di euro ed è finalizzata ad agevolare l’acquisto – anche con la formula del leasing – di macchinari, impianti, attrezzature beni strumentali ad uso produttivo, nonché tecnologie digitali ed altri beni materiali o immateriali ricompresi negli allegati 6/A e 6/B della circolare n. 14036 del 15 febbraio 2017.

Possono accedere al contributo le PMI di tutti i settori produttivi ad eccezione delle “attività finanziarie e assicurative” e delle “attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione”.

Le domande sottoscritte in maniera digitale, unitamente alla richiesta di finanziamento, devono essere presentate all’istituto di credito tramite PEC; sarà possibile fare richiesta fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

Le agevolazioni consistono nella concessione da parte di banche e intermediari finanziari, aderenti alla convenzione tra il Ministero dello sviluppo economico, l’Associazione Bancaria Italiana e Cassa depositi e prestiti S.p.A., di finanziamenti alle micro, piccole e medie imprese per sostenere gli investimenti previsti dalla misura, nonché di un contributo da parte del Ministero dello sviluppo economico rapportato agli interessi sui predetti finanziamenti

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing).

Il finanziamento, che può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare del finanziamento stesso, deve essere: di durata non superiore a 5 anni; di importo compreso tra 20.000 euro e 2 milioni di euro; interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili.

L’aiuto del Ministero dello sviluppo economico è un contributo il cui ammontare è determinato in misura pari al valore degli interessi calcolati, in via convenzionale, su un finanziamento della durata di cinque anni e di importo uguale all’investimento, ad un tasso d’interesse annuo pari al:

  • 2,75% per gli investimenti ordinari.
  • 3,575% per gli investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”).

MAGGIORI INFORMAZIONI SU: https://www.mise.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/beni-strumentali-nuova-sabatini

Iscriviti alla Newsletter
di Dimensione Agricoltura

L'email servirà soltanto per l'invio della newsletter periodica.
Consulta la nostra politica della privacy
.
ISCRIVITI!
close-link

Pin It on Pinterest

X