Donne in Campo-Cia: protagoniste di innovazione nel 7° Censimento dell’Agricoltura

“Spinta innovatrice, sguardo al futuro, attenzione ai dettagli e forte senso di appartenenza: donne che diventano custodi del territorio, capaci di proteggerlo e favorire al tempo stesso lo sviluppo delle eccellenze locali”. E’ l’incipit del Premio “Donne e sostenibilità” che l’Istat ha lanciato in occasione del 7° Censimento generale dell’Agricoltura, per costruire un racconto collettivo fatto di storie e progetti al femminile dedicati al green.

In Italia, infatti, sono soprattutto le lavoratrici del settore, impegnate sul campo ogni giorno in difesa dell’ambiente, a puntare sempre più alla sostenibilità. E quindi -ricorda Donne in Campo Cia- fertilità del suolo, tutela delle risorse idriche e dell’equilibrio idrogeologico, salvaguardia della biodiversità degli habitat circostanti, salute e benessere degli animali, promozione di filiere corte, efficientamento energetico con l’utilizzo di fonti rinnovabili, orientamento all’innovazione e agricoltura multifunzionale sono gli ambiti in cui si chiede alle donne di raccontare la propria attività quotidiana.

Per candidarsi occorre compilare il Form d’iscrizione entro il prossimo 31 maggio e inviare il materiale richiesto: breve video storia, abstract e foto. I video saranno pubblicati sul sito dell’Istat e votati dagli utenti. La migliore storia riceverà, all’interno di un evento dedicato, il Premio “Donne e Sostenibilità”. La vincitrice avrà anche uno spazio dedicato sul sito ufficiale del Censimento e la sua storia verrà pubblicata su tutti i canali social dell’Istat. Sarà, inoltre, protagonista di un’intervista su una prestigiosa rivista nazionale.

Il link per tutte le informazioni e l’iscrizione al Premio qui