Cia Toscana: «Sostegno concreto in anno difficile per vendite a causa crisi Covid»

Promozione del vino toscano sui mercati internazionali, grazie a 13,5 milioni di euro previsti dal bando adottato dalla Giunta della Regione Toscana, su proposta della vicepresidente e assessore all’agricoltura Stefania Saccardi. Una notizia positiva – sottolinea Cia Agricoltori Italiani della Toscana, con 2,5 milioni in più rispetto al 2019, che dimostra attenzione e sostegno concreto al vino toscano, settore trainante per l’agricoltura e l’intera economia regionale.

«Si tratta di una misura importante – sottolinea il presidente Cia Toscana Luca Brunelli – che potrà dare un sostegno alle aziende per la promozione all’estero, considerate anche le difficoltà di vendita nel mercato interno tramite il canale Horeca, pesantemente condizionato da crisi dovuta al Covid».

Il bando è stato promosso dalla Regione Toscana per lanciare e portare avanti la campagna vitivinicola 2020/2021 sui mercati esterni all’Unione Europea. Da evidenziare, per la Cia Toscana, è l’aumento del contributo ed abbassamento dei minimali per paese e per aziende; un modo concreto per permettere l’accesso alle risorse alle piccole e medie imprese vitivinicole, considerate le difficoltà per questo tipo di aziende di fare promozione all’estero.

Interessante, inoltre anche la possibilità di sostenere anche le attività di comunicazione e di promozione attraverso internet e digital marketing. «Tenendo conto della situazione di incertezza per le imprese e dell’emergenza covid – conclude Brunelli – si chiede un periodo congruo per informare le imprese, per approfondire le opportunità, e per presentare i progetti». Serviranno almeno 30 giorni dalla pubblicazione dell’avviso.

Cia Toscana – Comunicato stampa