AGGIORNAMENTO: resta tutto valido anche per la Toscana in zona rossa. È uscito, nelle FAQ del Governo, un chiarimento specifico per queste attività.

Si legge sul sito del Governo:

È consentito, anche al di fuori del Comune ovvero della Regione di residenza, lo svolgimento di attività lavorativa su superfici agricole, anche di limitate dimensioni, adibite alle produzioni per autoconsumo, non adiacenti a prima od altra abitazione?

Sì, la cura dei terreni ai fini di autoproduzione, anche personale e non commerciale, integra il presupposto delle esigenze lavorative, contemplato per le zone “arancioni” e “rosse” dagli artt. 2 comma 4 lett. a), e 3, comma 4, lett. a), del DPCM 3 novembre 2020. Quindi la coltivazione del terreno per uso agricolo e l’attività diretta alla produzione per autoconsumo (quale ad. esempio quella di raccolta delle olive, conferimento al frantoio e successiva spremitura) sono consentite, a condizione che il soggetto interessato attesti, con autodichiarazione completa di tutte le necessarie indicazioni per la relativa verifica, il possesso di tale superficie agricola produttiva e che essa sia effettivamente adibita ai predetti fini, con indicazione del percorso più breve per il raggiungimento del sito.


Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha firmato oggi un’ordinanza che chiarisce le possibilità di spostamento nella nostra regione, dopo l’introduzione delle regole del Dpcm 3 novembre 2020 per la “zona arancione”.

Nell’ordinanza, di prossima pubblicazione, si chiarisce che in Toscana è possibile la raccolta delle olive e la frangitura, anche se chi esegue queste attività lo fa solo come hobbista, se l’oliveto o il frantoio si trovano in un comune diverso da quello di residenza. Non solo per chi lo fa nello svolgimento della propria professione.

Il presidente Giani ha chiarito che serve comunque un titolo che attesti l’affitto o la proprietà dell’oliveto: ci si può spostare quando si ha un titolo di disponibilità (proprietà o affitto) personale o di parenti fino al secondo grado.

Si attende la pubblicazione dell’ordinanza per avere maggiori informazioni e chiarimenti. (a.t.)


LEGGI ANCHE: Covid, nuova ordinanza toscana con le regole per uscire dal proprio Comune