RACCONTI INTORNO AL CAMINO – Terzo appuntamento per la rassegna video di Anp Toscana, l’associazione dei pensionati Cia. Un percorso “a’ i’ canto di’ foco”, tra i racconti, le testimonianze, le ricette dalle aree rurali della nostra regione. I video verranno pubblicati sul canale video della Cia Toscana.

La Panzanella

La ricetta della panzanella è stata illustrata presso l’agriturismo I Viticci situato nel cuore del Chianti, vicino all’Impruneta.

La Panzanella, simbolo di freschezza e semplicità, è un tipico piatto dell’Italia Centrale e della Toscana in particolare amato e consumato da molti secoli. Una sua versione è citata dal Boccaccio col nome di “pan lavato”, nel XIV secolo. Altri ritengono che l’origine della Panzanella vada rintracciata nell’abitudine dei contadini a bagnare il pane secco, per poi condirlo con le verdure disponibili nell’orto. Altri ancora pensano che la Panzanella sia nata a bordo delle barche da pesca, secondo questi. Infatti, i marinai utilizzavano l’acqua di mare per bagnare il pane raffermo e che poi lo consumassero insieme a verdure e ortaggi. Il nome sembra derivi dai termini pane e zanella, ovvero zuppiera, dall’altro lato è forse il termine “panzana” (che originariamente significava “pappa”), ad aver dato vita al nome del piatto. Addirittura il Bronzino, pittore e poeta del ‘500, scrive ci loda le bellezze di questo piatto in una in una sua poesia.

“Chi vuol trapassar sopra le stelle
en’tinga il pane e mangi a tirapelle
un’insalata di cipolla trita
colla porcellanetta e citriuoli
vince ogni altro piacer di questa vita
considerate un po’ s’aggiungessi
bassilico e ruchetta” .


INGREDIENTI (per 4 persone)

  • pane raffermo, 400 g
  • 3 pomodori maturi
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cetriolo di medie dimensioni
  • basilico, un mazzetto
  • olio extravergine d’oliva
  • sale, pepe e aceto q.b.

COME PREPARARE LA PANZANELLA / Per iniziare bisogna mettere il pane raffermo a bagno nell’acqua per qualche minuto in modo che si inzuppi bene. Successivamente bisognerà prendere il pane precedentemente ammollato, strizzarlo con le mani e sbriciolarlo in piccole porzioni all’interno di un’insalatiera, aggiungerci aceto, sale e pepe. A questo punto bisognerà aggiungere i pomodori tagliati a spicchi, la cipolla rossa ad anelli, cetriolo a fettine, il basilico spezzettato con le mani. A questo punto basterà condire il tutto con olio, esclusivamente olio extravergine di oliva, a piacere. Far riposare in frigo per un quarto d’ora e servire.


Segui gli aggiornamenti qui: https://www.ciatoscana.eu/raccontiericette

Il canale video: https://www.youtube.com/channel/UCT97nGRt21kDD48J5S2usHw