Cia Toscana ha partecipato al congresso di Anci che si è svolto oggi. Brunelli, presidente Cia Toscana: «C’è l’esigenza di essere ancora più vicini ai piccoli comuni alle aree rurali periferiche»

«È necessario un territorio efficiente e competitivo, una qualità della vita che permetta alle popolazioni delle aree rurali di poter continuare a vivere e a lavorare nei luoghi cosiddetti marginali. Fondamentale in questo senso il ruolo dei Comuni che devono essere supportati per garantire i servizi essenziali alla popolazione». A sottolinearlo è Luca Brunelli, presidente Cia Toscana che ha partecipato, insieme al vicepresidente Filippo Legnaioli ed al direttore Cia Toscana Giordano Pascucci al congresso di Anci Toscana che si è svolto oggi a Firenze.

La Cia Toscana – oltre ad esprimere le congratulazioni e gli auguri di buon lavoro ai vertici Anci – ha ribadito una collaborazione sempre costante e fattiva con Anci regionale, dopo che negli anni scorsi sono stati siglati protocolli di intesa fra le due associazioni.

— PUBBLICITÀ —

«C’è l’esigenza di essere ancora più vicini ai piccoli comuni alle aree rurali periferiche – ha ribadito Brunelli -; è necessario un sistema amministrativo efficiente, in grado di accompagnare il sistema economico con risposte tempestive, puntando su efficientamento delle strutture, semplificazione delle procedure, sussidiarietà».

Per Cia ci vuole un welfare efficiente e dinamico inoltre, che sia in grado di dare risposte ai diritti di cittadinanza delle popolazioni rurali, potenziando, nel campo sanitario e dei servizi sociali e civili, i presidi territoriali, le infrastrutture fisiche (viabilità e logistica), le connessioni di rete (a partire dal completamento della banda larga), una gestione partecipata, che valorizzi la sussidiarietà ed il ruolo delle imprese locali.

«La qualità del territorio – conclude il presidente Cia Toscana -, intesa come insieme di infrastrutture e “servizi” per le imprese ed i cittadini, rappresenta un fattore essenziale della competitività economica».

Cia Toscana – Comunicato stampa